Google+ Badge

venerdì 11 maggio 2012

Crescono

Sono lisci, teneri e con lo sguardo limpido, ma gli anni che scorrono attaccano loro addosso scaglie, scorie e occhiate oblique.

Certo è legge di vita che crescendo prendano strade anche storte e lo sguardo inizi a mandare bagliori che non credevi, ma da papà che sei il tuo cuore dice: "non ancora", "mai".

Preghi perché gli siano evitate sconfitte, prove, timori che hanno intriso quel tuo spaventato e povero cuore.

Sai che questo significa negar loro anche il sapore di  vittorie e trionfi, però resti ugualmente impietrito a scoprire che gli hai dato carne sangue ed ossa ma non puoi dargli la tua esperienza e la tua prudenza.

La natura infatti fa le cose per bene.

______________
altri link:

Yara e tutte le nostre figlie
per sempre figlio
la vita e niente altro
benedetta playstation
il padre del pusher sono io

3 commenti:

  1. come scriveva Gibran - Il profeta - potete dare loro il vostro amore ma non i vostri pensieri... voi siete gli archi da cui i vostri figli come frecce vive...
    E' dura ma credo sia così.
    Ale

    RispondiElimina
  2. mi piace l'idea dell'arco che fa scoccare la freccia; dà il senso di dinamismo ed energia, grazie per il contributo

    RispondiElimina
  3. Meraviglioso! Poesia
    ... sister Simona

    RispondiElimina